Distilleria La Crotta di Vegneron

La Cooperativa La Crotta di Vegneron nasce nel 1980 con circa 25 soci. Oggi con più di 70 soci è arrivata a produrre 200.000 bottiglie.
La Cooperativa raccoglie le uve di due importanti zone di produzione che danno il nome alle denominazioni di origine Chambave (che comprende anche i comuni di Châtillon, Saint Vincent, Saint Denis e Verrayes) e Nus (che comprende anche i comuni di Quart e Fénis).
La nostra è prima di tutto una storia di uomini profondamente radicati in questa meravigliosa regione alpina. Generazioni di abili “Viticulteurs” da sempre impegnati ad ottenere il massimo della qualità dai nostri vitigni e dai nostri pendii. La Crotta di Vegneron continua la tradizione ancestrale dei “campagnards\ cercando nell’antico rapporto tra vitigni autoctoni e territorio il suo punto di forza.
I Vini e le Grappe de La Crotta di Vegneron esprimono con forza lo spirito delle montagne valdostane, grazie a vitigni autoctoni ricchi di storia. Sono vitigni tradizionali coltivati con orgoglio e capacità dove le vinificazioni sono rispettose di un terroir dalle mille varianti. La nostra cantina è a Chambave, piccolo borgo della Valle d’Aosta, confinante ad ovest con la Francia e a nord con la Svizzera. Le aziende viticole che fanno parte della cooperativa gestiscono spesso piccole proprietà, sparse su un territorio dove non è sempre possibile attuare una razionale meccanizzazione delle operazioni di vigna, con il conseguente incremento delle ore di lavoro.

Claudio Riva

Fondatore di Whisky Club Italia
Co-fondatore di Distillerie.IT

Su appuntamento.

La grappa prodotta da La Crotta De Vegneron si declina in 7 varietà nel rispetto dei metodi tradizionali che conferiscono ai diversi distillati un sapore e una genuinità unici nel genere.
Ogni grappa porta con sé caratteristiche e profumi diversi, capaci di richiamare all’olfatto e alla mente molteplici sentori e aromi. Così la grappa Müller Thurgau ci richiama le pere Williams a maturazione, la Muscat ci colpisce per i profumi di salvia e di timo; la Chambave Muscat Flétri, intrigante ed elegante, ci regala un mix invidiabile di sentori che ricordano l’uva di moscato appena raccolta, la vaniglia, le albicocche mature; o ancora la grappa Malvoisie che ci regala profumi floreali dove si riconosce il glicine, mentre nella grappa Malvoisie Flétri assaporiamo albicocca e pesca mature. Inconfondibile la grappa Fumin con le sue spezie e frutti di bosco in chiusura. Infine, dalla grappa Petit Rouge e Vien de Nus arrivano profumi di mela renetta matura e a seguire fieno di montagna. La grappa è da sempre amica fedele di chi abita la montana, ideale digestivo, nettare trasparente, dal profumo sottile e dal gusto secco.